Logotype

Strumenti per calcolare la

STIMA ROBUSTA DELLA GFR RELATIVA DAI VALORI DI CISTATINA C E CREATININA

e per calcolare la

GFR ASSOLUTA DALLA GFR RELATIVA

Introduzione

La conoscenza della Velocità di Filtrazione Glomerulare (GFR) è fondamentale per valutare correttamente la funzione renale di un paziente, come pure per aggiustare la posologia di farmaci o di mezzi di contrasto a prevalente eliminazione renale. La GFR può essere determinata usando sistemi invasivi, quali ad esempio la misura della clearance renale dell’inulina, dell’EDTA marcato con 51Cr, dello iotalamato, o determinando la clearance plasmatica dello ioexolo e dell’EDTA marcato con 51Cr1,2. Questi sistemi sono costosi, laboriosi e non del tutto privi di rischi per il paziente. Di conseguenza sono state proposte equazioni per stimare la GFR a partire dalle concentrazioni di cistatina C e di creatinina. Questo sito propone un semplice approccio per ottenere la migliore stima della GFR a partire dai valori di cistatina C e di creatinina le cui misure siano entrambe tracciabili a Standard di Riferimento Internazionali3-8. In particolare viene raccomandato l’uso della equazione CAPA6 basata sulle concentrazioni di cistatina C e della equazione LM_Rev7,8 basata sulle concentrazioni di creatinina. Per gli adulti la media delle due stime di GFR è di solito preferibile, e la sua affidabilità è espressa dalla concordanza dei due valori ottenuti3-5. Per i bambini, la migliore stima è costituita dal valore ottenuto dalla equazione basata sui valori di cistatina C.

Calcolo della stima robusta della GFR relativa

I valori di cistatina C nel plasma/siero sono relativamente indipendenti dalla composizione corporea, e le equazioni basate sulla cistatina C per il calcolo della GFR, e in cui vanno inseriti i soli dati relativi ad età e concentrazione di cistatina C, sono quindi applicabili sia ai bambini che agli adulti6.

I valori di creatinina nel plasma/siero oltre ad essere marcatamente influenzati dalla GFR, risentono sensibilmente anche della massa muscolare del paziente. Di conseguenza i dati relativi sia all’età che al sesso del paziente consentono di tener conto della massa muscolare e, usati insieme ai valori di creatinina, portano a definire le equazioni di stima della GFR basate sulla creatinina3,7,8.

Per la maggior parte dei gruppi di popolazione adulta, la media delle due stime di GFR, GFRCC+CREAT relativa, è da considerare come la migliore stima della GFR e la sua affidabilità può essere valutata sulla base della concordanza delle due stime. Per i bambini la migliore stima è ricavabile dalla equazione basata sulla cistatina C.

Valutazione appropriata dei valori 3

Se in un adulto il valore di GFR ottenuto con l’equazione basata sulla misura di cistatina C è in accordo con il valore ottenuto dalla equazione basata sulla misura di creatinina, non è necessario eseguire alcuna valutazione della GFR ricorrendo a metodi invasivi, e andrebbe usato il valore di GFR stimata, GFRCC+CREAT relativa, calcolata come media delle due stime.

Se i due valori di GFR stimati a partire dalle equazioni basate rispettivamente sui valori di creatinina e di cistatina C non concordano tra di loro, è bene procedere a una valutazione clinica del paziente.

Se la massa muscolare di un paziente è sensibilmente diversa da quella caratteristica della sua età e del sesso di appartenenza (ad esempio a causa di uno stato di paralisi, nei casi di prolungata immobilità, in pazienti anoressici o per intensa attività fisica finalizzata a un incremento della massa muscolare), oppure se il paziente si è recentemente alimentato con considerevoli quantità di carne o con farmaci in grado di influenzare la escrezione tubulare di creatinina, dovrebbe essere considerato il valore di GFR stimato ottenuto dalla sola equazione basata sulle misure di cistatina C9-13.

Se il paziente è trattato per via orale, o intramuscolare, con preparazioni a base di glucocorticoidi, la sua sintesi di cistatina C sarà significativamente aumentata e in questo caso dovrebbe essere considerato il valore di GFR stimato ottenuto dalla sola equazione basata sulle misure di creatinina14.

Per pazienti adulti che non appartengono a nessuna delle categorie sopra riportate, potrebbe esser necessario ricorrere a una tecnica invasiva di determinazione della GFR. Nell’ipertiroidismo i livelli di cistatina C tendono ad essere più alti, mentre quelli di creatinina si abbassano, ma senza che ci siano reali variazioni della GFR15.

Gli strumenti per il calcolo della GFR sono stati preparati dalla equazione basata sui valori di cistatina C riportata nel riferimento 6 (formula CAPA) e dalla equazione basata sui valori di creatinina riportata nei riferimenti 7 e 8 (formula LM_Rev).

Calcolo della GFR assoluta dal valore di GFR relativa

Per valutare la funzione renale di un paziente, si usa la “velocità di filtrazione glomerulare relativa” (GFR relativa), che viene espressa in unità "mL·min-1·(1.73m2)-1", talvolta riportata anche come mL/min/1.73m2.

La GFR relativa di un paziente è normalizzata per la superficie corporea, consentendo così l’uso degli stessi intervalli di riferimento per uomini, donne, adulti e bambini. La GFR relativa di una persona così ottenuta è indipendente dalla sua superficie corporea. La GFR relativa è utilizzabile per la valutazione e il monitoraggio della funzione renale. Ma dovendo calcolare la posologia corretta di un farmaco o di un mezzo di contrasto a prevalente eliminazione renale, è necessario conoscere il valore assoluto di GFR (mL/min). Le equazioni descritte precedentemente forniscono una stima dei valori della GFR relativa (vedi foglio ”Relative GFR”). Dai valori di GFR Relativa, (mL/min/1.73m2) insieme ai dati di peso e altezza può essere facilmente calcolata la GFR Assoluta (mL/min). (vedi foglio ”Absolute GFR”). Per il calcolo della superficie corporea viene utilizzata la formula di DuBois e DuBois16.

  1. Soveri I, Berg U, Björk J, Elinder CG, Grubb A, Mejare I, Sterner G, Bäck SE on behalf of the SBU review group. Measuring GFR: A Systematic Review. Am J Kidney Dis 2014. In press. DOI: http://dx.doi.org/10.1053/j.ajkd.2014.04.010
  2. Methods to estimate and measure renal function. SBU 2013. A systematic review.
  3. Grubb A. Non-invasive estimation of glomerular filtration rate (GFR). The Lund model: Simultaneous use of cystatin C- and creatinine-based GFR-prediction equations, clinical data and an internal quality check. Scand J Clin Lab Invest, 2010; 70: 65 - 70
  4. Nyman U, Grubb A, Sterner G, Björk J: Different equations to combine creatinine and cystatin C to predict GFR. Arithmetic mean of existing equations performs as well as complex combinations. Scand J Clin Lab Invest 2009; 69: 619-627.
  5. Grubb A, Nyman U, Björk, J: Improved estimation of glomerular filtration rate (GFR) by comparison of eGFRcystatin C and eGFRcreatinine. Scand J Clin Lab Invest 2012; 72: 73-77.
  6. Grubb A, Horio M, Hansson LO, Björk J, Nyman U, Flodin M, Larssson A, Bökenkamp A, Yasuda Y, Blufpand H, Lindström V, Zegers I, Althaus H, Blirup-Jensen S, Itoh Y, Sjöström P, Nordin G, Christensson A, Klima H, Sunde K, Hjort-Christensen P, Armbruster D, Ferrero C: Generation of a new cystatin C-based estimating equation for glomerular filtration rate using seven assays standardized to the international calibrator. Clin Chem 2014; 60: 974 - 986 + unpublished observations
  7. Björk J, Grubb A, Sterner G, Nyman U: Revised equations for estimating glomerular filtration rate based on the Lund-Malmö study cohort. Scand J Clin Lab Invest 2011; 71: 232-239.
  8. Nyman U, Grubb A, Larsson A, Hansson L-O, Flodin M, Nordin G, Lindström V, Björk J: The revised Lund-Malmö GFR estimating equation outperforms MDRD and CKD-EPI across GFR, age and BMI intervals in a large Swedish population. Clin Chem Lab Med 2014; 52: 815-824. DOI: 10.1515/cclm-2013-0741
  9. Thomassen SA, Johannesen IL, Erlandsen EJ, Abrahamsen J, Randers E. Serum cystatin C as a marker of the renal function in patients with spinal cord injury. Spinal Cord 2002; 40:524-8.
  10. Viollet L, Gailey S, Thornton DJ, Friedman NR, Flanigan KM, Mahan JD, Mendell JR. Utility of cystatin C to monitor renal function in Duchenne muscular dystrophy. Muscle Nerve 2009;40:438–42
  11. Preiss DJ, Godber IM, Lamb EJ, Dalton RN, Gunn IR. The influence of a cooked-meat meal on estimated glomerular filtration rate. Ann Clin Biochem 2007;44:35– 42.
  12. Tangri N, Stevens LA, Schmid CH, Zhang YL, Beck GJ, Greene T, Coresh J, Levey AS. Changes in dietary protein intake has no effect on serum cystatin C levels independent of the glomerular filtration rate. Kidney Int 2011;79:471–7.
  13. Blackwood WS, Maudgal DP, Pickard RG, Lawrence D, Northfield TC. Cimetidine in duodenal ulcer. Controlled trial. Lancet 1976;2:174–6.
  14. Risch L, Herklotz R, Blumberg A, Huber AR. Effects of glucocorticoid immunosuppression on serum cystatin C concentrations in renal transplant patients. Clin Chem 2001; 47:2055-2059.
  15. Karawajczyk M, Ramklint M, Larsson A. Reduced cystatin C-estimated GFR and increased creatinine-estimated GFR in comparison with iohexol-estimated GFR in a hyperthyroid patient: A case report. J Med Case Reports 2008; 2:66.
  16. DuBois D, DuBois EF. A formula to estimate the approximate surface area if height and weight be known. Arch Intern Medicine. 1916; 17:863-871.

Calculating robust estimates of relative GFR

µmol/L mg/dL

Unknown Man Woman




Calculating absolute GFR from relative GFR

a mL/min/1.73 m2